Chi, s’io gridassi, mi udrebbe mai dalle sfere
degli angeli? E se pure d’un tratto
uno mi stringesse al suo cuore: perirei della sua
più forte esistenza. Poiché del terribile il bello
non è che il principio, che ancora noi sopportiamo,
e lo ammiriamo così, ché quieto disdegna
di annientarci. Ogni angelo è tremendo.


giovedì 26 aprile 2012

Hai presente quando ti dicono "fidati di me"? Bene, semmai lo dicessi, non farlo. Non fidarti di me
 io sono incoerente, io sono un cambiamento, io sono persa. Non chiedermi di fidarti, forse fai male anche a credermi. Io mi fido delle mie zone d'ombra, tu non fidarti dei miei silenzi. Io mi fido dei miei viaggi, tu non fidarti delle mie orme.
Ed in fondo non fidarti neanche di tutto cio' che ti dico ora, perchè alla fine potrei cambiare di nuovo.

Nessun commento:

Posta un commento