Chi, s’io gridassi, mi udrebbe mai dalle sfere
degli angeli? E se pure d’un tratto
uno mi stringesse al suo cuore: perirei della sua
più forte esistenza. Poiché del terribile il bello
non è che il principio, che ancora noi sopportiamo,
e lo ammiriamo così, ché quieto disdegna
di annientarci. Ogni angelo è tremendo.


lunedì 14 maggio 2012

Sono qui perchè mi va di esserci, mi va di esprimermi, scrivere le mie sensazioni , quelle che, propabilmente, nessuno comprenderebbe. Ma cosa si comprende? A volte mi sembra di essere come un topo che percorre il labirinto in cerca della ricompensa, insomma, non si vede nulla! Non si ascolta nulla! Ognuno pensa per sè e agli altri chi ci pensa? Ho iniziato il libro che mi convertirà ulteriormente..Ho iniziato a leggere parole che mi riporteranno sulla strada che tempo fa avevo abbandonato. Forse perchè tentata, forse per mia volontà, forse perchè doveva essere così! Non serve porsi domande quando si sa che non si avranno mai risposte, ma basta solo percorrere. Accettare o non accettare, è un problema nostro. Il cammino è arduo..ma mi piace !

Nessun commento:

Posta un commento