Chi, s’io gridassi, mi udrebbe mai dalle sfere
degli angeli? E se pure d’un tratto
uno mi stringesse al suo cuore: perirei della sua
più forte esistenza. Poiché del terribile il bello
non è che il principio, che ancora noi sopportiamo,
e lo ammiriamo così, ché quieto disdegna
di annientarci. Ogni angelo è tremendo.


lunedì 9 aprile 2012

Sono diversa! Sono io! Sono Alice ritornata dal Paese delle Meraviglie con una nuova coscienza. Ogni viaggio che faccio inizia ancor prima dentro di me.  Sono diversa, ma chi non lo è? C'è chi se ne accorge dopo tempo voltandosi dietro e chi, come me, se ne accorge nel mentre. Forse la mia vecchia coscienza, non è mai esistita?ma l'ho creato io !. Avevo creato un qualcosa di semireale che, fungeva da corazza, ma non mi soddisfaceva come avrebbe dovuto? No, la realtà è ben diversa. Siamo sfaccettature che vengono fuori in momenti particolari. Come indossare una maschera oppure un vestito per ogni occasione. Moravia diceva: "Sai cosa si fa quando non se ne può più ? Si cambia"..Questo è ciò che avviene in tutto. La crisi è sempre stata valutata come qualcosa di negativo, ma non comprendo cosa ci possa essere di negativo quando ciò che presuppone è un cambiamento? E' solo il passaggio che  necessita  rinnovamento! L'evoluzione è il primo esempio, ogni essere vivente per sopravvivere deve cambiare, evolvere, che sia genetico o psichico è solo una questione di adattamento. Chi resta fermo è destinato a morire! Non ho passato un momento di crisi, ma c'è stata una goccia che ha fatto traboccare il vaso e mi ha ricordato com'ero tempo fa. Sono qualcosa che  si modifica  secondo le sue necessità, si apprezza senza preoccuparsi di altro, senza doversi perforza mostrare.

Nessun commento:

Posta un commento