Chi, s’io gridassi, mi udrebbe mai dalle sfere
degli angeli? E se pure d’un tratto
uno mi stringesse al suo cuore: perirei della sua
più forte esistenza. Poiché del terribile il bello
non è che il principio, che ancora noi sopportiamo,
e lo ammiriamo così, ché quieto disdegna
di annientarci. Ogni angelo è tremendo.


martedì 9 ottobre 2012

Le notti come questa ti ricordano che il tempo per te non esiste..! Gente che lotta ..che corre per compiere grandi imprese contro questa costante continua..Ed io resto ferma..confinata in questa mia quarta dimensione..senza un sè..e senza un ma..Limitata da tutto ciò che muta al di fuori del mio sguardo al di fuori dei sapori che non posso addentare..Ma guardo ..incosciente ..la gente premurosa corrermi attorno senza investirmi con i suoi pensieri

Nessun commento:

Posta un commento